Come si organizza una festa fluo…e forse, domanda ancora più importante: cos’è una Festa Fluo?

Molti di noi si staranno ancora chiedendo cosa sia un festa fluo…non è vero? Innanzitutto passiamo ad alcuni cenni storici, tecnici e magari anche  socio/economici. 

Il fluo non è solo un colore…quindi evidentemente non è un evidenziatore (visto che molti li chiamano così!). La fluorescenza non serve soltanto a sottolineare argomenti o parole che vogliamo meglio ricordare all’interno di un testo! La fosforescenza non serve a far brillare il rosario di nostra nonna o nostra madre quando lo lasciamo a “ricaricare” sotto la luce di una lampadina!

Allora…di cosa stiamo parlando quando diciamo Festa Fluo? 

Come molti di noi ricorderanno, sopratutto quelli Classe ’70 o giù di li, i colori fluo fecero la loro comparsa insieme ad un famosissimo zainetto che agli inizi degli anni ’80 fino a buona parte dei ’90 fu un vero e proprio status symbol.

Non nominerò quel gadget ma, sicurissima che tutti lo ricorderete bene, dirò che, non solo io ne avevo uno, ma che non c’e l’avevi non eri figo e che di conseguenza, come solo gli studenti in fase adolescenziale sanno fare, eri escluso, deriso e bistrattato da tutti.

Praticamente se non eri fluo eri un reietto. hahahah

Lo so, stò esagerando, ma la storia ci insegna che sotto ogni esagerazione storica c’e sempre una fioca verità.

corsa-notturna2.png

 

Gli anni sono passati, ci siamo lasciati alle spalle angherie, derisioni, bullismo e quant’altro e finalmente siamo diventati grandi…pero cosa? Per imbatterci nuovamente nella moda fluo che oggi più che mai prende vigore e diventa un must, non devi essere più “figo” perchè oggigiorno bisogna essere “cool”, non sarai più deriso…perchè “se non c’e l’hai” neanche esisti. Questo giusto per sottolineare che come cambiano le mode, cambiano anche gli approcci ad essere e di conseguenza…le conseguenza (scusate per la rindondanza!) per non seguirle.

Ma, dopo voli pindarici e discussioni da salotto, posso passare allo scopo di questo post…che è…scusate…non ricordo…di cosa stiamo parlando? Ah, si…feste fluo!

Cosa sono le feste fluo?

Praticamente questo genere di festa è paragonabile a quello che succedeva nell’atrio o all’uscita di scuola, però con musica, accessori, effetti speciali e chi più ne ha più ne metta…cosìcchè oggi lo zainetto lo userai solo per portati dietro una quantità eccezionale di cosini e cosette luminose che ti faranno essere al centro dell’attenzione.

Di norma non seguo le mode…ma questa mi fa ritornare bambina e di conseguenza…nostalgica…e di conseguenza…mi fa venir voglia di far festa e magari bere per dimenticare…da qui l’idea di darvi degli spunti per organizzare anche voi la vostra festa nostalgica fluorescente. Ovviamente, oggi come ieri, non vogliamo apparire “strambi” o “antichi“…ecco perchè qualche consiglio…non farà sicuramente male a nessuno. Continuate a leggere…ne vedrete delle belle! 

A tutti è passato per la testa di organizzare un party (english rulez!) magari per la festa di compleanno di vostra sorella, per l’anniversario di matrimonio dei vostri genitori oppure per fare una sorpresa al moroso o ad una cara amica. E ovviamente, se chiudete gli occhi potrete gia immaginare la scena…4 palloncini, una ghirlanda, un cestino con dei panini e dei bicchieri di plastica rossi (che fa molto ambiente festereccio!)

Io cercherò, adesso, di portarvi per mano nel fantastico e meraviglioso mondo del fluorescente….con un budget ristretto e con la sicurezza di riuscire ad organizzare qualcosa di davvero originale e sopratutto divertente.

Lo so, ‘introduzione è stata drammatica…ma il bello deve ancora venire.

Da dove iniziare? Pianificazioni, strategia e organizzazione di una festa fluo!

Diciamo sibito che, anche se questo mondo fluorescente sia sempre in continua espansione e che la creatività indioviduale negli ultimi anni e praticamente salita alle stelle…la maggior parte delle feste colofluorescenti sono unite da un denominatore comune: braccialetti luminosi (si, quelli starlight!). palloncini con diodi led colorati e ghiaccio led.

Insieme, questi tre articoli hanno praticamente distrutto la concorrenza dei tovaglioli colorati/profumati, eliminato dal mercato i tristemente noti bicchieri di plastica rossi e praticamente mandato in pensione le candeline. 😦

Si…continua ad essere triste…ma è così che va il Mondo. 

I palloncini led, brevemente, sono dei semplici palloncini con all’interno un diodo (una lampadina per capirci!) alimentato da due o tre pile a bottone, il tutto montato in modo da illuminarsi, lampeggiare o cambiare colore rapidamente a seconda del modello.

Sono di lattice e possono essere gonfiati, per farli volare, con helio.

I braccialetti luminosi derivano da quei piccoli stuzzichini luminosi che i pescatori utilizzavano per illuminare le punte delle canne e che ci facevano immaginare chissa cosa quando di notte, passeggiando per il lungomare del paese…le vedavamo agitarsi come se fossero vive.

Con i braccialetti, quel che possiamo fare, sarà decorare non solo noi ed i nostri amici distribuendole come regalini per tutti, ma decorare torte, luoghi, oggetti, organizzare giochi e passatempi per tutti.

Ecco, ho appena risposto alla domanda di un’amica che chiedeva: ma se la gente fa regali ai compleanni, non sarebbe carino ricambiare?

Io, per esempio, regalo occhiali luminosi, diciamo che sono diventati un classico nelle mie feste. Mi hanno addirittura fatto un prezzo speciale quelli del negozio,,,perchè sono una rompirompi!!! 3:)

Senza dubbio gli occhiali sono un’ottima alternativa, sono simpatici, tutti scherzano e ridono su come stanno a l’uno o all’altro…etc.

Sono economici, semplici da montare, facili da distribuire e sopratutto nessuno te li lascia in giro perchè li tengono gelosamente sul naso per tutto il tempo…anche quando ti sieti a fare due chiacchiere dopo la baraonda.

ok..adesso possiamo procedere…con i braccialetti puoi formare gli occhiali, creare collanine, ghirlande…ma sono tutti oggetti che poi devi recuperare se te li tirano in giardino, se a qualche amichetto di tuo figlio vien voglia di buttarli nel water dopo devi chiamare l’idraulico, etc…

Il mio consiglio? Vernici che brillano al buio!!! 

Un tocco di genio davvero brillante. Chiedere ad un’amica di occuparsi del trucco e sentirsi dire di si sarebbe davvero il massimo.

Chiedete a tutti i bimbi di formare una bella fila e di aspettare il loro turno per farsi decorare e “pittare” …ognuno potrà chiedere di essere dipinto come desidera…l’importante e spiegare ai bambini che non è crema e che quindi non si mangia, anche se il colore inviterebbe a farlo.

Anche quest’idea non solo è spettacolare…ma estremamente economica

Esistono moltissimi altri ingredienti per rendere davvero speciale un giorno speciale…solo c’e da indagare…in questo modo non tornerai mai più ad essere un reietto. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...